Thiene, 13/10/1964
Studi: Università di Bologna , Dottore in Giurisprudenza, 20/6/1990
Attività: Avvocato dal 25/10/1993, Cassazionista dal 26/05/2006

Area di attività

Responsabilità civile e risarcimento del danno, Responsabilità in medicina, Danno alla persona, Diritto delle Assicurazioni, Igiene e Sicurezza nei luoghi di lavoro, Contrattualistica, Codice della Strada e Sinistri stradali, Diritto del Lavoro e Previdenziale, Rapporti di Agenzia.

Posso aiutarti?

Novità

La legittimazione processuale dell'assicuratore nell'ATP ex art. 8 Legge GelliTribunale di Verona, sez. III, ordinanza 10 maggio 2018

Anche il Tribunale di Verona prende posizione in ordine all'efficacia dispositiva di due articoli, l'art. 8 e l'art. 12 della cd. Legge Gelli (L. 24/2017) in relazione alla facoltà per la vittima di un errore sanitario di convenire nella procedura per ATP anche l'assicuratore del responsabile, pur in assenza dell'entrata in vigore la norma (art.12) che consente l'azione diretta contro l'impresa garante.

Cose in custodia e responsabilità della Pa committente. Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza n. 18325/18; depositata il 12 luglio

L'appalto non priva il committente della responsabilità da custodia finché perdura il potere di fatto sulla stessa

 

Sezioni Unite e danno patrimoniale patito dal familiare di persona deceduta

Esclusa la detrazione della pensione di reversibilità dal risarcimento civile.
Cass. Civ., Sez. Unite 22 maggio 2018, n. 12564.

Con ordinanza interlocutoria n. 15536/2017 la Terza Sezione ha rimesso gli atti al Primo Presidente per eventuale assegnazione alle Sezioni Unite rilevando il seguente contrasto giurisprudenziale: «in tema di danno patrimoniale patito dal familiare di persona deceduta per colpa altrui, dall'ammontare del risarcimento deve essere detratto il valore capitale della pensione di reversibilità percepita dal superstite in conseguenza della morte del congiunto»?

25.05.2018

Criteri di accertamento della configurabilità della convivenza more uxorio rilevante ai fini della risarcibilità del danno da decesso

È illegittima la decisione con cui il Giudice si limita a negare valore indiziario agli elementi acquisiti in giudizio, valutandoli atomisticamente e non nel loro insieme, potendo ognuno rafforzare oppure trarre vigore dall'altro, in un rapporto di vicendevole completamento.